Marco

Marco Michelini era un ragazzo solare, amava la vita e gli amici per i quali era sempre disponibile.

Amava tutta la musica; spaziava da Puccini ai Manowar e aveva fatto parte di molte bands con il suo basso. Aveva smesso di studiare in quarta liceo e dopo aver fatto il militare in marina ha cominciato a lavorare come idraulico (o “trombaio” come si dice dalle nostre parti)

Da molti anni le sue vere passioni erano le rievocazioni storiche; insegnava scherma medievale e partecipava a numerose manifestazioni sia medievali che napoleoniche. Conosceva tutta la storia dal medioevo alla morte di Napoleone.

Ultimamente si era iscritto ad un corso di vela perché si sentiva parte integrante del mare. Amava tutta la natura ma la sua vera identità la trovava in sella alla sua rombante Harley Davidson e faceva parte del gruppo degli Independents di Castiglioncello (LI).

Nel 1992, Marco aveva 13 anni, suo padre Alberto comprò un Road King e da allora per Marco l’Harley divenne una vera e propria passione. All’età di 21 anni decise di vendere la sua auto e comprò uno Sportster 1200cc nero, che noi tutti chiamavamo “il cancello”. Nel marzo del 2005 cambiò “il cancello” con una Harley più nuova e più potente: un Softail 1550cc. Purtroppo il 27 maggio del 2005 alle 19:40 il suo viaggio finì proprio in sella alla sua amata moto; un auto gli tagliò improvvisamente la strada.

Marco per la sua grandezza di animo e in tutta la sua breve esistenza, ha lasciato a tutti noi una grande eredità di amore e per questo noi tutti siamo fieri di averlo conosciuto ed è nel ricordo di lui che abbiamo fondato la nostra associazione.

 

(Clicca sulle foto qui in basso per visualizzare le fotogallery)

IN LAVORAZIONE

(Amici e moto)                                  (Foto varie)

                           (Medievali)                              (Napoleoniche)

miche4.png miche5.png